Approvato l’odg di FDI sullo “Zaino Sospeso”

NewTuscia Umbria – Perugia – Il Consiglio ha approvato all’unanimità l’Ordine del giorno presentato dal gruppo Fratelli d’Italia : Zaino sospeso” – iniziativa a supporto delle famiglie con figli in età scolare con difficoltà economiche.

Nell’atto, illustrato da Michele Nannarone, si evidenzia che la ripresa delle attività scolastiche rappresenta ogni anno per le famiglie una voce di spese che grava in maniera sostanziosa sul bilancio.

Particolarmente in quest’anno, le difficoltà sopra citate vengono ulteriormente acuite dalle negative ripercussioni economiche legate all’emergenza Coronavirus, mettendo, nel caso specifico, le famiglie nella condizione di sopperire con estrema difficoltà alle fondamentali necessità quotidiane, come quella dell’istruzione dei figli.

Nell’ottica della solidarietà, alcune municipalità italiane hanno attivato un’iniziativa denominata “zaino sospeso”, nel corso della quale viene raccolto e donato materiale scolastico (zaini, libri, quaderni, astucci…) da destinare ai nuclei familiari meno abbienti.

Tale proposta, in linea con quanto già il Comune di Perugia ha posto in essere negli scorsi mesi (ad es. “spesa sospesa”), può, a nostro avviso, trovare una positiva applicazione anche nel nostro territorio ed offrire un tangibile segno di vicinanza e supporto alle famiglie, coinvolgendo da un lato le maggiori catene della grande distribuzione, le cartolerie specializzate ed attività analoghe per quanto riguarda il processo di raccolta e dall’altro le associazioni cittadine di volontariato e non, per l’opera di ritiro, distribuzione e di ausilio nella segnalazione delle situazioni di particolare disagio.

L’individuazione e la definizione dei criteri per tali benefici materiali saranno stabiliti prioritariamente dall’Assessorato alle Politiche Sociali, secondo i parametri normalmente in uso per analoghe provvidenze (Isee, numero dei figli minori a carico…).

Ciò premesso nel dispositivo gli istanti chiedono di impegnare l’Amministrazione:

-ad attivarsi nel coinvolgimento e coordinamento di tutte le attività specializzate nella vendita di materiale scolastico per organizzare, nel corso del mese di ottobre, dei punti di raccolta in cui i cittadini possano donare materiale di cancelleria o cartoleria da distribuire alle famiglie con figli in età scolare che si trovano in difficoltà economiche;

-a definire i criteri per la definizione dei beneficiari potenziali;

-a coinvolgere e collaborare con le associazioni cittadine di volontariato e non, per una migliore e più capillare individuazione delle situazioni maggiormente critiche e per procedere al ritiro ed alla consegna di quanto raccolto.

Lucia Maddoli (IPP) ha riconfermato l’apprezzamento per l’atto perché questo genere di iniziative di supporto a chi si trova in difficoltà sono da sostenere.

Maddoli ha poi rivolto un invito alla giunta a costituire al più presto il tavolo di lavoro sulle povertà perché rappresenta uno strumento utile per individuare azioni in favore dei soggetti bisognosi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *