Approvati i Rimborsi BusItalia degli abbonamenti

NewTuscia Umbria – Perugia – Il Consiglio ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno dei consiglieri di Fratelli d’Italia, Befani, Giustozzi, Mencaglia, Lupattelli e Nannarone per richiedere a BusItalia la possibilità di rimborsare gli abbonamenti non utilizzati per l’emergenza Covid anche attraverso titoli di viaggio equipollenti.

Illustrando l’atto Paolo Befani ha riferito che a causa del periodo di totale chiusura delle strutture scolastiche, delle attività produttive di beni e servizi e la conseguente interruzione dei servizi di trasporto pubblico locale per le restrizioni dovute all’emergenza pandemica di Coronavirus, i titolari di abbonamenti hanno subito un danno economico dato dal mancato godimento delle prestazioni pattuite con l’azienda di trasporti.

Grazie all’opera di mediazione e di interlocuzione del Comune di Perugia e della Regione Umbria con i vertici di Busitalia si è reso possibile per gli utenti sia rateizzare gli importi per il rinnovo degli abbonamenti per l’annualità 2020/2021 sia usufruire del riscatto delle somme non godute nella scorsa annualità scalandole dagli importi da corrispondere per i rinnovi dei titoli di viaggio.

A far data dal 1 Settembre sino al 30 Novembre 2020 Busitalia ha inoltre aperto le procedure di rimborso delle quote di abbonamenti non fruiti durante il periodo di chiusura causa COVID 19, tramite l’emissione di un apposito voucher, il cui valore è spendibile entro un anno dalla sua emissione per l’acquisto di abbonamenti Busitalia.

Tuttavia coloro che non hanno più ad oggi la necessità di sottoscrivere un abbonamento (come ad esempio gli studenti che hanno terminato il ciclo di studi) non possono redimere il valore del credito, di fatto perdendolo.

A tal proposito sarebbe auspicabile che il rimborso potesse avvenire anche tramite l’emissione di titoli di viaggio equipollenti.

Per questo nel dispositivo gli istanti chiedono di impegnare l’Amministrazione A farsi portavoce presso i competenti uffici di Busitalia, per consentire a coloro che per oggettivi motivi non necessitano di rinnovare nelle modalità ora previste gli abbonamenti per la prossima annualità, di poter ottenere titoli di viaggio (in modalità corsa singola o multi corsa) di valore pari al credito vantato nelle mensilità 2019/2020.

La consigliera di Progetto Perugia Cristiana Casaioli ha sottolineato che compito del Consiglio comunale, in un periodo difficile come quello attuale, è di incentivare azioni che vengono richieste dagli stessi cittadini. Ne sono un esempio questo odg ma anche quello presentato dalla stessa Casaioli tempo fa proprio su Busitalia, perché consentono di andare incontro alle esigenze delle famiglie, sostenendo nel contempo il trasporto pubblico, oggi fortemente sotto pressione ed in difficoltà a causa della pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *