San Venanzo, sindaco emana ordinanza per raccolta deiezione cani in luoghi pubblici

NewTuscia Umbria – SAN VEBANZO – Possono arrivare fino a 500 euro, con un minimo di 25, le multe per il mancato rispetto delle regole per la conduzione dei cani in luoghi pubblici e all’aperto. Lo ricorda il Comune di San Venanzo che ha ribadito gli obblighi a cui sono sottoposti i proprietari di cani al fine di preservare l’igiene dei luoghi pubblici. Con un’ordinanza infatti il sindaco, Marsilio Marinelli ha stabilito che è vietato abbandonare in spazi pubblici o di uso pubblico, come strade, piazze, marciapiedi, accessi alle abitazioni, giardini e aree verdi pubbliche o comunque qualsiasi luogo accessibile al pubblico, le deiezioni depositate dai cani durante le loro passeggiate.

E’ fatto inoltre obbligo di portare con sé strumenti quali paletta o sacchetto idonei all’asportazione e contenimento delle feci animali. Tali strumenti, si legge nell’ordinanza, dovranno essere esibiti, su richiesta, ai soggetti incaricati di effettuare controlli. I proprietari di cani devono depositare quanto raccolto, opportunamente racchiuso in idonei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *