Perugia; Contest “Accendi la voce”

 

New Tuscia Umbria- Perugia – Il 24 novembre presso l’Aula Magna dell’ITET Aldo Capitini, è andata in scena la sesta edizione del Contest di lettura ad alta voce “Accendi la voce”, con un pubblico ridotto a causa dei regolamenti antiCovid.

Il contest è nato in memoria di Ovidiu Stamulis, uno studente dell’ITET vittima innocente di violenza familiare, che aveva trovato conforto nell’amore per la letteratura, per i libri, per il teatro, un ragazzo con grande entusiasmo per la vita e amorevole verso i professori e i compagni.

Il format di “Accendi la voce” prevede una vera e propria gara tra studenti, che si sfidano leggendo un brano di loro scelta, nascosti dalla giuria e al pubblico da un tendaggio. Ogni studente ha a disposizione solo la propria voce e 2 minuti di tempo per convincere la Giuria e il pubblico di meritarsi la vittoria.

La Giuria sempre esterna all’organizzazione scolastica in questa edizione appena svolta è stata composta da: Giuseppe Brizi – attore, Chiara Mancini – attrice, Cristina Mencaroni – scrittrice e regista della Badia di Pietrafitta, Carla Spagnoli – presidente di Giuria, Claudio Massimo Paternò – attore e direttore artistico di Microteatro.

Responsabili del progetto le professoresse Marta Boldrini e Monica Farina Scabissi coadiuvate da numerosi collaboratori e partners, Associazione teatrale La Badia di Pietrafitta, Promovideo, Emanuele Copernico, ecc.

All’evento patrocinato dal comune di Perugia, ha anche presenziato il Vice presidente del Consiglio Comunale, Roberta Ricci, che ha portato i saluti istituzionali dell’amministrazione.

I vincitori di questa edizioni 2021 di “Accendi la voce”, alla quale hanno partecipato ben 30 ragazzi sono:

1 premio Giorgia Mecarelli con un brano tratto da “Diciannove minuti” – Jodi Picoult

2 premio Margot Fiorio con il brano “Preambolo alle istruzioni per caricare l’orologio” da “Storie di cronopios e di famas” – Julio Cortàzar

3 premio Alessandra Veschini con il brano “Storia della mia anima”- A. Vecchini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *