Orvieto; Piazza Cahen, attivate le nuove telecamere di videosorveglianza

Dopo gli atti vandalici subiti, sono previsti interventi sulla sicurezza su ex edificio scuola di Ponte del Sole, in particolare saranno eseguiti  lavori sul rafforzamento della recinzione esterna

NewTusciaUmbria – ORVIETO –Sono state attivate le nuove telecamere di videosorveglianza in piazza Cahen. Si tratta di 4 postazioni fisse realizzate nell’ambito del progetto “Scuole sicure” per cui il Comune di Orvieto ha ottenuto un finanziamento di 15mila euro dal Ministero dell’Interno grazie al progetto presentato tramite la Prefettura di Terni dal comandante della polizia locale, Tenente Colonnello Alessandra Pirro.

Le nuove telecamere – installate dalla società Umbra Control srl – coprono zone sensibili frequentate dai ragazzi con l’obiettivo di prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’area sottoposta a controllo insiste infatti una scuola superiore, il capolinea dei mezzi di trasporto pubblico locale utilizzati dagli studenti della scuole medie superiori, la via di accesso all’Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi, l’accesso alla Funicolare e alla Fortezza dell’Albornoz.

“Con l’installazione di queste quattro nuove postazioni – spiega l’Assessore alla Sicurezza, Gianluca Lucianisi va ad ampliare e implementare il sistema di videosorveglianza che copre il centro storico. Rendere Orvieto più sicura è uno degli obiettivi del mandato di questa Amministrazione e, oltre a rappresentare un deterrente, le telecamere sono già state determinanti per aiutare le forze dell’ordine nelle indagini su alcuni reati commessi nella nostra città”. 

L’assessore Luciani stigmatizza poi gli atti vandalici di cui sono stati oggetto nelle ultime settimane i locali dell’ex scuola di Ponte del Sole, sede del Gruppo Scout di Orvieto. “Atti ignobili commessi da gente senza scrupoli – dice – che non solo ha danneggiato un patrimonio pubblico comune ma che, per le modalità e la sfrontatezza con cui sono stati commessi, hanno rischiato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *