Approvata la ricognizione delle partecipate del Comune di Perugia e informativa su razionalizzazione 2019

NewTuscia Umbria – PERUGIA – Approvata dal Consiglio comunale con 19 voti favorevoli, 2 contrari e 8 astensioni la preconsiliare relativa alla ricognizione e razionalizzazione delle partecipazioni del Comune di Perugia al 31 dicembre 2019 e all’informativa sull’attuazione del Piano di razionalizzazione, approvato con delibera del Consiglio comunale 43/2019. 

“Si tratta –ha spiegato l’assessore Bertinelli- di un adempimento annuale previsto dal Testo Unico, che, riguardo alla ricognizione, non presenta variazioni rispetto allo scorso anno, mentre rispetto all’attuazione del Piano di razionalizzazione, evidenzia gli aggiornamenti su tempi e modalità di dismissione.” Sulla base della ricognizione effettuata dagli uffici, quindi, si ritiene di dover mantenere le partecipazioni dirette nelle seguenti società: Minimetrò S.p.A., Umbria Digitale S.c.a r.l., Ge.Se.Nu. S.p.A., SASE S.p.A., Umbra Acque S.p.A., CONAP s.r.l., Umbria TPL e mobilità S.p.A., Teatro Pavone s.r.l. È da mantenere anche, quale partecipazione indiretta, quella in Metrò Perugia Scarl, tramite Umbria TPL e Mobilità S.p.A.. È invece da dismettere la partecipazione diretta in Sienergia S.p.A., in liquidazione (procedura da concludere entro il 31.12.2021), così come le partecipazioni indirette, a mezzo Umbria TPL e Mobilità S.p.A., nelle seguenti società: ATC Esercizio SpA (mediante alienazione entro il 31.12.2021), Ciriè Parcheggi Srl (mediante alienazione entro il 31.12.2021), Ecoè srl in liquidazione (procedura di liquidazione da concludere entro il 31.12.2021), Ergin scarl in liquidazione (procedura di liquidazione da concludere entro il 31.12.2021), Foligno Parcheggi Srl (mediante alienazione entro il 31.12.2021), Roma TPL Scarl (mediante messa in liquidazione entro il 31.12.2021), S.B.E. Enelverde Srl in liquidazione (procedura di liquidazione da concludere entro il 31.12.2021), Società Agricola Alto Chiascio Energie Rinnovabili srl (mediante alienazione entro il 31.12.2021), S.I.P.A. SpA (mediante alienazione entro il 31.12.2022), Tiburtina Bus Srl (mediante alienazione entro il 31.12.2021).

L’ente ritiene, infatti, di dover di mantenere la partecipazione in Teatro Pavone s.r.l. in considerazione sia dell’importanza storica del teatro sia del fatto che il Comune è stato protagonista della ristrutturazione, acquisendone l’usufrutto anche in virtù della sua natura di socio. Allo stesso modo, si ritiene di mantenere la partecipazione in CONAP s.r.l., pur in presenza di talune criticità, per ragioni economiche, dettate dagli elevati costi fiscali legati alle operazioni di liquidazione, che renderebbero molto più onerosa la dismissione rispetto al mantenimento, e tenuto conto del fatto che CONAP s.r.l. è proprietaria di importanti reti acquedottistiche funzionali all’erogazione di un servizio pubblico locale essenziale. Anche la partecipazione indiretta in Metrò Perugia Scarl viene mantenuta, in attesa dell’esito della verifica in corso da parte di  Umbria TPL e Mobilità SpA  sulla possibilità tecnico-giuridica di alienare la partecipazione, tenuto conto delle difficoltà dell’operazione legate al fatto che la stessa è stata acquisita all’esito di una procedura ad evidenza pubblica. Si è deciso, quindi, di dismettere le altre partecipazioni indirette detenute attraverso Umbria TPL e Mobilità S.p.A. in quanto non funzionali alle attività dell’agenzia unica per la mobilità con le modalità e le tempistiche indicate per ciascuna società.

La pratica è stata approvata a maggioranza con 19 voti a favore, 2 voti contrari (M5S) e 8 astensioni (Pd, IPP, Rete Civica Giubilei).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *