Adeguamento sismico dello stadio Renato Curi: la curva Nord sempre aperta ma a capienza ridotta

NewTusciaUmbria – Perugia – L’obiettivo principale dell’Amministrazione comunale di Perugia, è quello di procedere all’adeguamento sismico del settore curva Nord dello stadio Renato Curi, prima dell’inizio della prossima stagione sportiva, assicurando così il suo utilizzo durante i lavori e offrendo una migliore fruibilità della struttura alla sua tifoseria.

In questo modo, sia i dirigenti che i tecnici, attraverso un programma di lavori ben organizzato, ritengono di poter procedere alle operazioni di adeguamento sismico in totale sicurezza, senza chiudere la curva Nord, nemmeno per le due giornate precedentemente previste.

Verranno assicurati 1200 posti e una capienza al 50%, con il parere positivo della Commissione di Pubblico Spettacolo Prefettizia, fino alla fine della stagione ed inoltre ci saranno interventi significativi anche sui servizi igienici, che verranno ricostruiti ex novo e sostituiranno quelli ora fatiscenti.

La data di consegna dei lavori è prevista per febbraio, mentre l’inizio effettivo del cantiere sarà nei primi giorni di marzo, a maggio si presume la conclusione dell’adeguamento sismico al 50% della curva Nord ed infine la conclusione degli interventi è programmata per agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *