“Tutti gli sforzi possibili per combattere la pandemia, ma riflettori puntati anche su altre patologie e priorità sanitarie”

NewTuscia Umbria – Perugia – “L’emergenza COVID non deve mettere in secondo piano i malati di altre gravi patologie. Leggendo l’appello del prof. Rulli sugli 80 pazienti malati oncologici in attesa di intervento, ritengo doveroso intervenire e fare un appello alle Istituzioni affinché per tutti i malati venga garantita un’assistenza adeguata, soprattutto per coloro affetti da patologie che mettono a rischio la loro vita.”
E’ quanto dichiara Emanuela Mori, capogruppo consiliare di Italia Viva.
“E’ importante che il governo proceda unito, ma ritengo fondamentale che siano resi chiari i dati dell’epidemia: sapere chi entra e chi esce dagli ospedali, le fasce d’età, la gravità delle loro condizioni, quando e come guariscono, per valutare la tenuta del nostro sistema sanitario.”
”Bisogna evitare che la lotta per fronteggiare il COVID-19 lasci scoperta l’assistenza nelle altre aree sanitarie, un rischio reale visto che già da alcuni mesi le visite e gli interventi chirurgici non urgenti sono stati rimandati”, ha concluso Emanuela Mori .

Infatti, in questo periodo di così estremo disagio e paura, la capogruppo ha sicuramente evidenziato un problema non solo locale, ma nazionale, che riguarda tutta la collettività. Non esiste solo il Covid, e, nonostante sia una assoluta priorità in questo momento, non possiamo permettere che altri malati e pazienti soffrano la mancanza di assistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *