Terni: esito servizi di controllo del territorio provinciale di inizio settimana

NewTuscia Umbria – TERNI – Dall’inizio della settimana i Carabinieri del Comando Provinciale di Terni hanno attuato mirati servizi coordinati di controllo del territorio che hanno consentito di ottenere i seguenti risultati operativi. A Terni, nel pomeriggio dello scorso 26 ottobre nei pressi di una zona periferica della città, i militari della Sezione Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Terni impegnati in un’attività finalizzata alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per “spaccio”, un cittadino straniero di origini albanesi: D.B., classe 1992, già noto alle Forze dell’ordine, che veniva sorpreso nei pressi della propria abitazione mentre cedeva una dose di “cocaina” ad un operaio quarantunenne italiano, residente nella Provincia di Perugia, tossicodipendente, che veniva quindi segnalato alla competente autorità amministrativa quale assuntore. In seguito alla perquisizione personale e domiciliare a carico dell’arrestato, sono state rinvenute e sottoposto a sequestro: 3 dosi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” già confezionate, per un totale di circa due grammi; la somma contante 1900,00 euro in banconote di vario taglio, che sarebbero provento dell’attività illecita di spaccio.

Il materiale ed il denaro sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ternana, che dopo aver convalidato l’arresto ha imposto al prevenuto l’obbligo di presentazione alla P.G.. Ad Orvieto, invece, ma sempre nel pomeriggio del 26 ottobre, personale dell’Aliquota Radiomobile del locale Comando Compagnia Carabinieri, nel corso di controlli sul territorio finalizzati alla prevenzione di reati contro la persona ed il patrimonio, hanno identificato e deferito in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica ternana una cittadina romena di 31 anni, residente ad Aprilia, conosciuta alle Forze dell’ordine, resasi responsabile di aver violato il “divieto di ritorno” in Orvieto – che gli era stato irrogato dall’Autorità di P.S. – poiché vista aggirarsi per la città. Lo stesso pomeriggio veniva, invece, segnalata da alcuni cittadini ai militari del Comando Stazione Carabinieri di Montegabbione, una vettura marca Opel di colore grigio, con a bordo due uomini, che era stata notata aggirarsi nell’abitato con fare sospetto.

Le immediate ricerche del veicolo e dei suoi occupanti, consentivano di accertare che lo stesso si era allontanato in direzione di Città della Pieve (PG), la cui Centrale Operativa veniva immediatamente allertata per il suo rintraccio; nei giorni precedenti un automezzo identico era stato utilizzato da soggetti di nazionalità marocchina, autori di tentativi di truffa in danno di persone anziane, avvenuti nel Comune di Parrano. Ancora una volta la collaborazione della cittadinanza con i Carabinieri si è rilevata preziosissima e proficua, consentendo di scongiurare la commissione di reati attuati, soprattutto, nei confronti degli appartenenti alle fasce più deboli, come gli anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *