Sottrae 25.000 euro ad un’anziana. Denunciata dipendente di una residenza per anziani

NewTuscia Umbria – ORVIETO – I Carabinieri della Stazione di Orvieto, a seguito della denuncia sporta dal figlio di una signora ospite di una casa di riposo di Baschi, hanno svolto mirate ed accurate indagini al fine di identificare chi, essendo venuto in possesso del bancomat della signora 71enne, le aveva sottratto circa 25.000 euro dal mese di marzo ad oggi. Grazie alla visione delle telecamere di videosorveglianza ed all’intreccio dei dati analizzati dagli investigatori è stata individuata e denunciata per circonvenzione di incapace, furto aggravato ed utilizzo indebito di carte di pagamento una donna 49enne, dipendente della residenza per anziani presso cui la vittima era ospite.

Quest’episodio accende i riflettori sui reati che colpiscono quotidianamente gli anziani quali una delle categorie più vulnerabili per i reati contro il patrimonio. È costante l’impegno dell’Arma dei Carabinieri per la prevenzione e la repressione di tali reati anche attraverso incontri di carattere informativo/educativo che mirano a diffondere la consapevolezza dei rischi di incappare in malintenzionati che approfittando di condizioni di solitudine e situazioni di necessità riducono le vittime al lastrico.

ORVIETO: donazione di un kit per la videoregistrazione delle denunce/testimonianze delle vittime di violenza

Domani, giovedì 23 settembre alle ore 17:00 ad Orvieto, presso l’Auditorium della Fondazione della Cassa di Risparmio il “Soroptimist International d’Italia” Club di Terni, nell’ambito del protocollo nazionale stilato con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri donerà un kit per la videoregistrazione delle denunce e delle testimonianze delle vittime di violenza di genere.

Alla cerimonia parteciperanno il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Terni Col. Davide Milano, la dr.ssa Alessandra Ascani, Presidente del Soroptimist Club di Terni, Autorità locali e provinciali.

L’evento è aperto al pubblico ed al termine vedrà la performance, curata da ANIA, di alcuni artisti sul tema della violenza di genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *