Raccolta differenziata porta a porta all’Oliveto e a Montegrillo – difficoltà

NewTuscia Umbria – PERUGIA – Oggi durante il Question time a Palazzo dei Priori abbiamo trattato anche l’interrogazione che ho presentato alla Giunta – afferma il Consigliere Zuccherini – sulla raccolta differenziata porta a porta, attualmente assente all’Oliveto e a Montegrillo e alle difficoltà che si incontrano in questi territori nelle aree di raccolta dei rifiuti. La raccolta differenziata “porta a porta” è ormai attiva a Perugia da numerosi anni. Fin da subito Perugia, grazie principalmente all’attenzione e la disponibilità dei cittadini, è risultata essere una delle città più attive in questa tipologia di sistema di gestione dei rifiuti, sia nella nostra Regione che in Italia.

A Montegrillo e Oliveto, in particolare, non risulta attivo ancora il servizio di raccolta differenziata porta a porta, nonostante siano aree inserite in un territorio più ampio, dove questo servizio è ormai attivo da tempo. Al fine di rendere più omogenea la raccolta dei rifiuti ed evitare che i cassonetti di queste zone vengano presi d’assalto, ho chiesto alla Giunta di sapere quando arriverà questo sistema di raccolta dei rifiuti, al fine di migliorare il servizio e renderlo omogeneo al resto della città, e di controllare maggiormente queste aree per evitare che si trasformino in discariche a cielo aperto. Problematica oltretutto ben nota al Sindaco Romizi, sollecitato dai residenti più volte, in ultimo durante il suo tour elettorale nel 2019 quando, in occasione di un suo inopportuno intervento durante un’assemblea condominiale all’Oliveto, si era preso l’impegno di risolvere il problema.

 L’Assessore Numerini non ci ha dato tempi certi sull’introduzione del porta a porta ma ha promesso di introdurre fin da subito sistemi di controllo sul deposito dei rifiuti. Ovviamente valutiamo positivamente l’iniziativa e monitoreremo affinché questa venga realizzata. Allo stesso tempo crediamo che introdurre una gestione dei rifiuti che si avvicini il più possibile all’applicazione di politiche volte alla salvaguardia dell’ambiente sono da noi auspicate e sollecitate, soprattutto sul tema della chiusura del ciclo dei rifiuti; in quest’ultimo ambito siamo convinti che si debba fare di più, sia a livello locale che a livello regionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *