omaggio a Raffaello dal gruppo infioratori San Martino in colle

Servizio Giunta ServizioGiunta@comune.perugia.it

17:05 (2 ore fa)
 a

 NewTuscia umbria – Perugia –

Sono stati quasi ventimila i visitatori che da tutto il mondo, e principalmente dall’Italia, in soli tre mesi sono venuti a Perugia per visitare la Cappella di San Severo dove è conservata l’unica opera di Raffaello rimasta in città: l’affresco Trinità e santi realizzato dal pittore urbinate e poi completato dal suo maestro Pietro Perugino.

La bellezza che ha riempito gli occhi di tanti visitatori verrà celebrata anche sabato 10 ottobre, dalle ore 10.00 alle ore 16.00, grazie all’omaggio che il Gruppo Infioratori San Francesco di San Martino in Colle rivolge al Genio rinascimentale e alla sua Perugia: un quadro fiorato, che ha come tema una rivisitazione della “Deposizione Baglioni”, la Pala d’altare commissionata dalla famiglia perugina al giovane Raffaello per ricordare e rendere onore a Grifonetto, il giovane figlio di Atalanta, ucciso sulle scalette di S. Ercolano a seguito delle vendette legate alle Nozze di sangue.

L’opera, che sarà allestita in Piazza Raffaello di fronte alla Cappella di San Severo, è costituita da soli fiori ed essenze arboree ed arbustive con oltre 80 cromie di colori naturali, essiccati, macinati e magistralmente miscelati, depositati con pazienza e fede. “Una preghiera silenziosa e lenta, tutti chini a testa bassa e tra le mani delle pinzette, mosse come fossero i grani di un rosario. Un tappeto di fiori colorati da cui, come per miracolo, prendono forma visi, corpi e paesaggi.”. La composizione è costruita su tre livelli: un primo in cui si svela la scena degli attori ripresi dal celebre quadro di Raffaello mentre secondo e terzo livello creano insieme un equilibrio armonico. Il secondo livello è costituito da un fondale scenico che ripropone il paesaggio umbro attraverso uno skyline di sfumature, scelto all’albeggiar del sole, simbolo di rinascita in un periodo di Pandemia. Il terzo livello rappresenta invece la libera interpretazione dell’artista attraverso un pavimento geometrico di triangoli vivacemente colorati.

Il Gruppo Infioratori San Francesco di San Martino in Colle nasce otto anni fa come comunità di vicini, da un’idea del suo coordinatore il professor Rudy Trapassi, architetto e docente presso i Licei artistici, e da sua moglie Katia Forti che insieme alle famiglie del rione San Francesco decisero di realizzare delle infiorate per la processione in onore della “Madonna del Cardeto”.

[Messaggio troncato]  Visualizza intero messaggio

RispondiInoltra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *