Lugnano in Teverina; doppio appuntamento con “Settimana con la Cultura”,

NewTusciaUmbria – LUGNANO in TEVERINA – Domenica 31 luglio a Lugnano in Teverina, andrà in scena un doppio appuntamento con le “Settimana della Cultura”. L’amministrazione comunale promuove eventi a tema letterario e iniziative di valorizzazione del proprio patrimonio artistico.

Si parte alle ore 18 con l’inaugurazione della Mostra “A Colpi di Matita, La Grande Guerra nella caricatura” a cura di Danilo Curti, Arnaldo Loner, Rodolfo Taianinella sala Terzo Pimpolari presso il palazzo Ex Fabbrica, realizzata in collaborazione con l’Associazione Artistico Culturale FÒRMA e la  Biennale Umbria Letteraria 2022 di Amelia, e la Fondazione del Museo Storico del Trentino.

La mostra A colpi di matita, costruita sulla base di una ricca collezione privata, vuole proporre un percorso attraverso la storia delle più importanti riviste illustrate europee di satira politica.

La mostra propone un percorso, dunque, attraverso la storia delle più importanti riviste illustrate e dei suoi collaboratori, spesso vere e proprie celebrità, che permette di leggere come il conflitto, la guerra, il combattente, genericamente intesi, vengano interpretati e raffigurati prima, durante e immediatamente dopo la Grande Guerra, quando ciò che esisterà non avrà più nulla a che fare con il passato e che forse, proprio nel lavoro di alcuni artisti, viene tragicamente profetizzato.

Alle ore 22:00 in piazza S. Maria, sarà presentato il libro “La Camilla Baglioni’s Car (Gambini Editore). Interverranno gli autori, Pierluigi Sbaraglia e Chiara Sabatini, che saranno intervistati dall’assessore alla cultura Alessandro Dimiziani.

La Camilla è la mitica Citroën Due Cavalli di Claudio Baglioni, datata 1973. Partendo dalla citazione di un celebre verso del cantautore, “La Camilla, yes my car”, questo libro ne ricostruisce la storia, ripercorrendo le ragioni e le caratteristiche che hanno consentito a questa auto di diventare l’icona di un’epoca.

In un racconto a due voci, Pigi Sbaraglia e Chiara Sabatini ci parlano di Claudio Baglioni, della Due Cavalli e degli anni Settanta, alternandosi in un dialogo che qua e là assume i colori del battibecco: lei è una fan scatenata di Baglioni, ama i suoi dischi, le sue parole, il suo mondo. Lui adora le automobili. Su un punto sono d’accordo: la Camilla è l’oggetto che Claudio ha amato più di ogni altra cosa. Come è scritto nel libro: è questo “l’emblema del baglionismo prima maniera”.»

A contorno della presentazione, ci saranno dei piccoli  live session di alcuni brani del celebre cantautore romano presentati da  “Tony Baglioni e Torquato’s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *