San Venanzo, approvato assestamento bilancio, sindaco Marinelli rinuncia a maggiorazione indennità

NewTuscia Umbria – SAN VENANZO – Il sindaco di San Venanzo, Marsilio Marinelli, ha annunciato, nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale in videoconferenza, la decisione di non usufruire della maggiorazione prevista per l’indennità di carica. “Come già avevo detto precedentemente – ha spiegato Marinelli durante la seduta – vi ho rinunciato stante la situazione di difficoltà economica vissuta da molti. Il relativo stanziamento – ha detto – è stato dirottato su altre spese nel campo sociale e manutentivo del comune”.

Il Consiglio comunale ha anche approvato con i voti della maggioranza e l’astensione della minoranza, l’assestamento di bilancio.  “Una manovra – ha dichiarato Marinelli – che conferma la positività dell’andamento dei conti dell’amministrazione e che permette di chiudere l’anno in perfetta tranquillità, pur con le conseguenze legate alla particolare fase della pandemia che stiamo vivendo”.

Tra le misure più rilevanti la somma di 71mila euro derivata dagli accertamenti Imu e Tasi che, nella parte spesa del bilancio, vengono però allocate tra i fondi dei crediti di dubbia esigibilità. Registrati anche circa 16mila euro di fondi nuovi derivanti da trasferimenti statali ed altri 12mila da risparmi legati alle spese per il personale. Tali risorse saranno destinate alle spese per manutenzioni stradali e per la progettazione della riqualificazione della piscina comunale. Previste poi risorse per alcune attività legate alle prossime festività natalizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *