Narni; Fine settimana con l’evento “A macchia d’olio”,

si promuovono i prodotti enogastronomici locali olio, evo e ciliegiolo

New Tuscia Umbria  – NARNI – Fine settimana con l’evento  enogastronomico, “A macchia d’Olio”, organizzato dal Comune di Narni all’interno del circuito di Frantoi Aperti in Umbria.

La manifestazione organzzata dal comune di Narni, sarà un occasione per scoprire il territorio, grazie ai trekking, e  per degustare e conoscere i due più importanti prodotti locali, l’olio extravergine di oliva della zona Dop Colli Amerini e il ciliegiolo, prodotto nel territorio collinare.

L”evento si aprirà sabato alle ore 10 in piazza dei Priori, dove sarà allestito il di assaggio del Ciliegiolo di Narni dell’associazione Produttori di Ciliegiolo, un vitigno che è riuscito a sopravvivere all’estinzione grazie alla tenace passione di un gruppo di piccoli produttori narnesi che hanno continuato a coltivarlo mentre, quasi dappertutto, veniva estirpato per fare spazio a varietà più commerciali. Oggi gli ettari coltivati a ciliegiolo sono circa 50 e anche grazie all’associazione questo vino sta trovando spazio come uno dei rossi più tipici e interessanti del centro Italia.

Alle ore 11 si terrà il primo “Trekking del Ciliegiolo” che consentirà di visitare le più importanti cantine della zona e di degustare i vini aziendali e l’olio in abbinamento ad altri prodotti locali di eccellenza come la fava cottòra dell’Amerino. Il programma continuerà con l’appuntamento delle ore 17, quando nella sala del Consiglio comunale a Palazzo del Podestà si terrà l’appuntamento  “L’Olio Mio”,  che rientra nella rassegna “Racconti di Vita e di Olio”,“ teatralizzati, dal giornalista e scrittore Maurizio Pescari,e sarà presente anche Claudia Pompili, imprenditrice agricola ed ex marketer.

I racconti ruoteranno intorno alle differenze tra “l’olio mio” e “il mio olio”, definendo consuetudini e tradizioni che regolano l’approccio di famiglia alla gestione di un uliveto. Si guarderà con occhio critico al presente condizionato dal passato, alla necessità di dare una svolta imprenditoriale a un settore che ha bisogno di agricoltori e imprenditori in grado di non limitare il proprio lavoro alla produzione di olio tale e quale, ma di costruire intorno ad essa un profilo identitario indispensabile per aumentare la redditività. 

Nella giornata di domenica, sarà invece la volta di “A macchia d’Olio” con un trekking che partirà alle 9 dalla frazione di Itieli per un’escursione tra i boschi e gli uliveti non distanti dall’eremo del Sacro Speco. Durante il trekking ci sarà l’incontro con l’artista della rassegna di arte contemporanea “#Chiaveumbra In natura – Sperimentazioni artistiche nel Paesaggio Olivato”, Giulia Filippi, artista che indaga gli elementi minimi del naturale, ne ricava opere delicate e poetiche.

L’azione del tempo e degli agenti atmosferici, le regole implicite nelle cose di natura, sono da lei accolte e plasmate per creare visioni nuove e cariche di stupore. La passeggiata terminerà con una visita e una degustazione di olio evo (olio extravegrine di oliva) in alcuni dei frantoi più importanti della zona dove sarà anche possibile partecipare all’esperienza di canto in cerchio con Claudia Fofi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *