Campagna venatoria 2020/2021. Esame ricerca trichinella spp. nelle carni di cinghiale

NewTuscia Umbria – Gualdo Tadino – In riferimento al DPGR n. 413 del 3.8.1990 e s.m.i. , ai Reg.ti CE 1375/2015 e 1109/2011 e alla D.D. regione Umbria n° 2221 del 05/04/2011, si comunica che le carni dei cinghiali abbattuti, catturati ed uccisi nel territorio regionale non possono essere consumate per uso familiare, né cedute a qualsiasi titolo, né immesse in commercio prima di essere sottoposte al controllo per la ricerca della Trichinella spp. con esito favorevole.

Il campione del materiale per la ricerca della Trichinella spp. deve essere consegnato al Servizio Veterinario della AUSL del territorio dove è stata effettuata la battuta o della AUSL di residenza della squadra . Si precisa, in ogni modo, che la carcassa del cinghiale deve essere conservata integra e le carni non possono essere consumate fino alla comunicazione dell’esito favorevole dell’esame per la ricerca della Trichinella spp.

 

Il materiale da esaminare dovrà essere presentato, insieme al verbale (o copia) relativo alla battuta e ricevuta dell’avvenuto pagamento, presso le strutture territoriali del Servizio Veterinario della Az. USL in giorni ed orario stabiliti. Per motivi di organizzazione e programmazione dell’attività si raccomanda la massima puntualità. A Gualdo Tadino il servizio si svolgerà presso:

GUALDO TADINO – MATTATOIO COMUNALE

il Lunedì ed il Venerdì dalle ore 08.30 alle ore 09.30

Per i cinghiali abbattuti nelle giornate di SABATO e DOMENICA, qualora decorrano motivi di effettiva ed inderogabile necessità, le Squadre potranno attivare i Veterinari della Az. USL in pronta disponibilità nei giorni di caccia telefonando al seguente numero:

AREA ALTO CHIASCIO Centralino Osp. Branca 075/9270801

COMPENSI PER LE PRESTAZIONI VETERINARIE

I compensi relativi alle prestazioni di cui sopra verranno versati dalle squadre dei cinghialisti al Servizio Veterinario della Az. USL Umbria n.1 secondo le modalità e le tariffe stabilite dalla Regione Umbria.

Le squadre registrate negli elenchi della Regione Umbria, sono tenute a consegnare l’attestazione dell’avvenuto pagamento del compenso forfettario al Servizio Veterinario dove di norma intendono portare il materiale per effettuare l’esame per la ricerca di Trichinella spp.

Si informa che, anche quest’anno, per la campagna venatoria 2020/2021 le tariffe previste per il controllo sanitario dei cinghiali alle voci H5 – H5.1- H5.2 – H5.3 – H5.4 approvate con DGR n°572 del 09.07.2020 “Tariffario delle prestazioni rese nell‘interesse dei privati dai Servizi e dalle Unità Operative del Dipartimento di Prevenzione di cui alla DGR 143 del 20.2.2013 e s.m.i.– aggiornamento” sono le seguenti:

H.5 Ricerca di trichinella spp. e relativa certificazione

H.5.1 – per ogni cinghiale abbattuto € 11,00

H.5.2 – per ogni capo successivo al primo proveniente dalla stessa battuta

€ 6,00

H.5.3 – Tariffa forfettaria per squadre di cacciatori in campagna venatoria € 350,00

H.5.4 – Tariffa forfettaria per squadre di cacciatori per contenimento

fuori della campagna venatoria

€ 50,00

MODALITA’ DI PAGAMENTO PER IL VERSAMENTO ALLA Az. USL Umbria N.1

– presso casse CUP (prioritario)

– tramite bonifico bancario UNICREDIT SPA – Agenzia Perugia Madonna Alta – Via Baracca, 5 06128 Perugia – Coordinate IBAN: IT 97 X 02008 03039 000102418453

Indicare obbligatoriamente la causale:

diritti sanitari veterinari. controllo sanitario cinghiali campagna venatoria 2020/2021

Si invitano, pertanto, le squadre dei cacciatori ad una fattiva collaborazione con gli operatori di questo Servizio, nel prelievo del materiale e nella raccolta dei dati necessari per il corretto svolgimento del lavoro.

Le ATC in indirizzo sono pregati di dare comunicazione dell’orario ai capi squadra appartenenti al territorio di propria competenza.

Inoltre, al fine di garantire il servizio di controllo su tutti i cinghiali abbattuti, si chiede di informare il DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE Via XIV Settembre,79 – Parco S. Margherita – Perugia Tel. 075/5412401-Fax 075/96676224 e-mail: enrico.monsignori@uslumbria1.it con adeguato anticipo dell’eventuale abbattimento autorizzato in giornate diverse da quelle previste dal calendario venatorio.

In seguito a casi di ritrovamento prima in Belgio ed ora un caso in Germania del virus della Peste Suina Africana su cinghiali selvatici trovati morti e relativamente alla sorveglianza passiva sui cinghiali (note Ministero Salute n° 0022639-P-14/09/2018, n° 0026105-P-19/10/2018, n° 20039 del 15.09 2020), si raccomanda come da DGR Umbria n. 179 del 19.03.2020 di informare tempestivamente i Servizi veterinari territorialmente competenti il ritrovamento di un cinghiale selvatico morto nonché di casi sospetti (es. in occasione di abbattimenti di animali poco o scarsamente reattive).

Gualdo Tadino, 06/10/20

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *