Buone prassi di welfare, eticità e sostenibilità nelle imprese femminili

NewTuscia Umbria – PERUGIA – Il gruppo imprenditoria femminile di Confapi Perugia e l’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Perugia organizzano l’evento dal titolo “Buone prassi di welfare – Eticità e Sostenibilità nelle imprese femminili”, che si terrà alla Sala dei Notari di Perugia il 26 ottobre alle ore 15.00.

Questo importante progetto nasce dall’intesa tra l’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Perugia e Confapi, con l’intento di avviare un dialogo sul lavoro femminile. L’iniziativa rappresenta il punto di partenza per valorizzare l’imprenditoria femminile ed è la sintesi di un percorso di condivisione e costruzione di buone prassi.

Il progetto “Buone prassi di welfare – Eticità e Sostenibilità nelle imprese ad impronta femminile”, avviato ad aprile 2021, ha infatti la finalità di valorizzare “il contributo dell’eticità e sostenibilità delle imprese femminili in termini di welfare e benessere Paese”.

Sono state raccolte in una pubblicazione testimonianze e racconti da imprenditori donne dell’associazione datoriale Confapi Perugia e loro dipendenti. Storie in cui si enfatizzano buone prassi aziendali che vanno oltre il welfare degli accordi di secondo livello legati al CCNL, perché il welfare non è solo l’incentivo di tipo economico o assistenziale, legato ai consumi di servizi e beni.

Il gruppo imprenditoria femminile di Confapi Perugia, nato l’11 marzo 2021 (www//confapi.perugia.com), ha dato voce alle esperienze di welfare maturate nelle proprie aziende, condivise con esperti del mondo accademico dell’Università degli studi di Perugia, che hanno commentato e riconosciuto il valore e le ricadute positive in ambito economico, sociale giuridico.

Il contributo di imprenditrici, dipendenti ed esperti è riassunto nella pubblicazione multimediale, che verrà commentata e discussa in una tavola rotonda presso la sala dei Notari del Comune di Perugia il 26 ottobre ore 15 e vedrà coinvolti gli esperti del mondo accademico, moderatore Cristiana Casaioli, con la partecipazione di Edi Cicchi, assessore alle Politiche sociali, pari opportunità e Welfare del Comune di Perugia, e Claudia Franceschelli, presidente del gruppo imprenditoria femminile Confapi Perugia, consigliere dell’associazione e amministratore della ditta Qualità x Competere.

Le aziende Confapi Perugia coinvolte sono: BI ELLE snc – Paola Bocchini; Tourcoop sooc. Coop – Federica Daini; BLUMY srl – Alessandra Boco; RM ITALIANTINCENDIO srl – Maria Camilla Fogliati; ICLEAN snc – Alessia Cherubini.

I docenti dell’Università degli studi di Perugia che daranno il loro prezioso contributo nel presentare il valore aggiunto delle buone prassi e le possibili ricadute sono: la prof. Claudia Mazzeschi, direttore Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione – Università degli Studi di Perugia; la prof. Rosita Garzi, Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione – Sociologia dei processi economici e del lavoro – Università degli Studi di Perugia; la prof. Mirella Damiani, docente di Economia delle Imprese Sociali – Dipartimento di Scienze Politiche – Università degli Studi di Perugia; il prof. Francesco Rizzi, docente di Economia e Gestione delle imprese – Facoltà di Economia e Commercio – Università degli Studi di Perugia; il prof. avvocato Stefano Giubboni, docente di Diritto del lavoro – Dipartimento di Scienze Politiche – Università degli Studi di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *