Al via la 20a edizione del Festival Gubbio No Borders!

NewTuscia Umbria – GUBBIO – Al via da Ferragosto i festeggiamenti per la 20a edizione del Festival Gubbio No Borders, l’evento che ha portato nella città di Gubbio grandi nomi del panorama musicale nazionale e internazionale – tra cui Benny Golson, James Senese & Napoli Centrale, Paul Wertico, Gino Paoli, Samuele Bersani, Fabrizio Bosso, Danilo Rea, Quintorigo.

Nata grazie alla passione per il jazz della Associazione Jazz Club Gubbio, la manifestazione festeggia l’importante traguardo del 20° anno con una travolgente street parade che il 15 agosto inonderà di musica le strade della città di Gubbio – con partenza alle 18.30 e alle 21.30 – invitando il pubblico ad unirsi alla sfilata. A “animare” la festa, la P-Funking Band: una miscela fresca, originale ed esplosiva di funk, disco music, hip-hop, soul, rhythm’n’blues e jazz rivisitata in chiave marching, che si affianca alle coreografie a cui partecipa tutta la band. Il repertorio unisce capolavori conosciuti e chicche di raro ascolto a brani originali della band con arrangiamenti inusuali ed insoliti, alle coinvolgenti coreografie e all’ecletticità dei musicisti.
Molta attesa lunedì 16 agosto, nel suggestivo Teatro Romano di Gubbio risalente al 20 a.c., per il grande sassofonista Francesco Bearzatti e il suo rinomato Tinissima 4tet completato da 3 eccellenze del jazz italiano: il trombettista Giovanni Falzone, il bassista Danilo Gallo e il batterista Zeno De Rossi. Sul palco del Gubbio No Borders Bearzatti presenterà il nuovo album “Zorro” (CAM Jazz): una favolosa suite in cui trovano posto grandi temi di respiro cinematografico, interludi romantici, ampi paesaggi e inseguimenti mozzafiato. Con “Zorro” il travolgente sassofonista vuole ristabilire un nesso tra jazz e riparazione dell’ingiustizia, mediante un “viaggio” piacevole ed estremamente toccante attraverso un mondo utopico “che tutti noi segretamente condividiamo”. Info e prenotazioni:  gubbiojazzclub@gmail.com,  tel. 347.8283783 – 333.4192889.

Il ricco cartellone, con la direzione artistica di Luigi Filippini, comprende fino al 31 agosto concerti, cinema, matinèe e masterclass.
Sabato 21 agosto alle 11.30, il concerto del mattino con la band Le Scat Noir presso i suggestivi giardini pensili del Palazzo Ducale.
Lunedì 23 agosto alle 21.15 protagonista un altro grande sassofonista, Javier Girotto – un gradito ritorno al Gubbio No Borders – insieme all’ottimo pianista Natalio Mangalavite. Due raffinati artisti argentini che hanno fatto innamorare l’Italia con la loro musica, e che al Palazzo Ducale presenteranno tutto il loro universo sonoro.
Le serate di domenica 29 e lunedì 30 agosto sono dedicate al NoBorders Cinema, con la proiezione dei due film “La mélodie” di Rachid Hami e “Il concerto” di Radu Mihâileanu. Location: Il Voltone presso il Palazzo Ducale.

Martedì 31 agosto alle 21.15 si torna al Palazzo Ducale per l’ultimo concerto della XX edizione: quello di Sara Marini e Fabia Salvucci con il progetto “Djelem do mar”.

Il 25, 26 e 27 agosto tornano al Festival le Masterclass, dirette dal M° Massimo Morganti, che prenderanno avvio dalle ore 9 presso l’IIS Cassata-Gattapone.
Un programma avvincente, reso possibile grazie anche alla collaborazione e al patrocinio del Comune di Gubbio, il prezioso sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, la partnership con la Direzione Regionale Musei Umbria e con l’IIS Cassata-Gattapone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *