Verso la costituzione del “Distretto del cibo dell’Orvietano”

Modalità e crono-programma al centro di incontro Comune / GAL Trasimeno-Orvietano

NewTuscia UmbriaORVIETO – Sarà il Gal Trasimeno Orvietano il soggetto proponente per la costituzione del Distretto del cibo dell’Orvietano. Nella giornata di martedì si è svolto ad Orvieto un incontro operativo tra il Sindaco, Roberta Tardani, il presidente del Gal TrasimenoOrvietano, Gionni Moscetti e la direttrice del Gal TrasimenoOrvietano, Francesca Caproni nel quale sono state discusse le modalità e il cronoprogramma per la istituzione.

“Siamo convinti che la costituzione di un Distretto del cibo commenta il Sindaco di Orvieto, Roberta Tardani possa rappresentare una grande opportunità di sviluppo e di crescita economica ma anche di promozione turistica attraverso le produzioni di eccellenza che il nostro territorio sa esprimere. La creazione di un Distretto agroalimentare di qualità è un obiettivo che ha fissato all’unanimità il Consiglio Comunale ed è un’occasione per le imprese di questo settore, soprattutto quelle più piccole, per fare sistema in questo difficile momento storico dove la capacità di fare squadra non è più soltanto un valore aggiunto ma una necessità inderogabile.

L’acuirsi dell’emergenza sanitaria – aggiunge – ha frenato in questi mesi il processo che si era avviato nel settembre scorso dopo la visita dell’Assessore regionale all’Agricoltura, Roberto Morroni, ma ora c’è la volontà e soprattutto l’esigenza di accelerare. Per questo abbiamo individuato nel Gal Trasimeno-Orvietano il soggetto a cui affidare la gestione tecnico-finanziaria del procedimento e l’elaborazione delle proposte progettuali in collaborazione con le aziende e le associazioni che aderiranno. L’auspicio è che ci sia il più ampio coinvolgimento dei Comuni e delle aziende del comprensorio e in questo senso stiamo già lavorando insieme ai vertici del Gal”.

“Valorizzare i nostri territori di riferimento, esaltando le differenze che li contraddistinguono per garantire un’offerta completa e di qualità. Questa dicono il Presidente del Gal TrasimenoOrvietano, Gionni Moscetti e la direttrice, Francesca Caproni – è la strategia che vogliamo perseguire nella costituzione dei Distretti del cibo con l’obiettivo di attrarre i quattro milioni di euro disponibili per ciascuno dei territori. Abbiamo già incontrato i rappresentanti del Consorzio Orvieto Doc e della Strada dei vini Etrusco-Romana che hanno manifestato la volontà di aderire e collaborare al progetto, insieme al Comune di Orvieto stiamo coinvolgendo i Sindaci del comprensorio e proseguiremo, nei prossimi giorni, il reclutamento del maggior numero possibile di aziende del settore agroalimentare. Appena dopo Pasqua ci sarà un incontro con i vertici istituzionali e le imprese interessate per dare inizio al procedimento e arrivare, entro l’anno, prima alla costituzione del Distretto attraverso un accordo di programma quindi al riconoscimento da parte della Regione Umbria, necessario per accedere ai finanziamenti del Ministero delle Politiche agricole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *