Todi, al via il festival Suoni dal legno

NewTuscia Umbria – TODI – Todi capitale degli eventi culturali nella nostra regione nella settimana appena conclusa. Tre serate da tutto esaurito sulla stupenda Piazza del Popolo, per il festival Suoni dal legno, giunto alla quattordicesima edizione, patrocinato e sostenuto dal Comune di Todi, nel pieno rispetto di tutte le normative di sicurezza anti Covid.

Entusiasmante il successo del concerto di Massimo Ranieri, con la presenza di oltre 900 spettatori, il primo concerto del grande artista partenopeo e della sua band dopo la pandemia, dopo un anno e 4 mesi, apprezzato dal pubblico come dalla critica.

La seconda serata, con il popolare attore Edoardo Leo, ha bissato il trionfo, con circa 850 biglietti venduti e con un pubblico che ha più volte interrotto l’esibizione con scrosci di applausi. Presenti nelle prime file anche il regista Paolo Genovese e l’attrice Vittoria Puccini.

Mille i biglietti venduti per la terza serata, che è il limite massimo oggi consentito per gli spettacoli all’aperto. Ad esibirsi sul palco la storica band dei Negrita, con il frontmen Pau capace di trascinare gli spettatori in cori e improvvisate danze man mano che si sviluppava il programma.

“un grande successo per Todi ma un segnale importante per l’ambiente culturale”, ha commentato l’assessore Claudio Ranchicchio, “con tantissimi spettatori arrivati a Todi anche da tutta l’Umbria e da Roma per questi imperdibili appuntamenti. Un’attesa boccata di ossigeno per la città con un importante indotto anche per le attività commerciali e per l’ospitalità. Un’ulteriore conferma del valore di un festival come Suoni dal legno, che negli anni è riuscito a portare a Todi nomi del calibro di Jethro Tull, Renzo Arbore o Enrico Brignano”.

 

Amministrazione Comunale di Todi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *