Terni: arresti domiciliari per l’assistente della Polizia Penitenziaria, accusato di aver introdotto materiale in maniera illecita all’interno del carcere

NewTusciaUmbria – TERNI – Questa mattina, si è svolta l’udienza per convalidare l’arresto del 38enne assistente della Polizia Penitenziaria, originario della Basilicata, arrestato nei giorni scorsi, dopo che era stato scoperto del materiale che era stato introdotto nel carcere di Terni.

Il giudice, Simona Tordelli, ha convalidato gli arresti domiciliari. Il 38enne,  è difeso dall’avvocato Matteo Mandò del foro di Terni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *