Terni; Agenti con gli alunni presenti sino alla chiusura della scuola, per promuovere attività di educazione stradale

NewTusciaUmbria – TERNI –  La Polizia di Stato, in particolare gli agenti della Sezione Stradale, si è alternata in due diverse sedi: quella Primaria di Terni “Aldo Moro” e quella immersa nella verde Valnerina, la “G. Fanciulli“ di Montefranco, per promuovere l’iniziativa riguardo l’educazione stradale.

Gli Agenti, sono stati sui banchi di scuola sino alla chiusura ufficiale della scuola, promuovendo attività didattiche, parte attiva del progetto straordinario quale l’educazione stradale.

In entrambe le giornate le temperature erano veramente alte, ma l’attenzione e l’interesse dei nostri giovanissimi ascoltatori lo era ancora di più, spettatori attivi più che ascoltatori, tante domande rivolte agli operatori della Polizia Stradale, che non si sono per nulla risparmiati.

La scuola di Montefranco in particolare ha ospitato nella circostanza “BiciScuola”, un progetto didattico, promosso da RCS Sport e La Gazzetta dello Sport, rivolto alle classi di scuola primaria, da anni tradizionalmente collegato al Giro d’Italia e alle Classiche del Grande Ciclismo.

L’obiettivo che si prefigge “BiciScuola”, oltre a quello di far conoscere ai più giovani il mondo ed il valore del ciclismo e incentivare l’uso della bicicletta, è quello di sensibilizzare i giovani sui temi di sicurezza ed educazione stradale in collaborazione con i centauri della Polizia di Stato.

Un bilancio di fine anno assolutamente positivo, soprattutto considerati i due anni di chiusura e di incontri a distanza, il ritorno in presenza della Polizia Stradale e dei progetti di educazione stradale hanno trovato grande apprezzamento sia da parte degli studenti che dei docenti.

Il materiale divulgativo è sempre interessante, di immediata comprensione e parla il linguaggio dei ragazzi. Spesso è accompagnato da video e immagini molto significative e accattivanti. Nella provincia di Terni sono stati coinvolti circa 800 studenti e diverse scuole. Possiamo pertanto dire: tutti promossi! E ci vediamo a settembre con nuovi progetti e iniziative per piantare sempre incessantemente quel seme di legalità che salva tante vite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *