Resoconto del Consiglio Comunale di Bastia Umbra

NewTuscia Umbria – BASTIA UMBRA – Nell’ultima seduta tenutasi il 27 Ottobre u.s., il Consiglio Comunale è stato chiamato ad approvare il progetto di fusione societaria tra Umbria Digitale S.C.A.R.L. e Umbria Salute e Servizi S.C.A.R.L., che porterà ad una razionalizzazione dei generi e delle spese grazie al nuovo assetto societario; la variazione del piano triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 grazie alla concessione di un sostanzioso contributo da parte della Regione per i lavori da eseguirsi sul Palazzetto dello Sport cittadino, importo comunque non sufficiente a coprire tutti i costi necessari, a causa dei quali si sono tenute nel Piano ulteriori voci di spesa sullo stesso edificio.

Si è approvato definitivamente il Piano Attuativo di Iniziativa Mista in località San Lorenzo dei proponenti Rustici e Cristofani per la realizzazione di una RSA, terminando l’iter di competenza comunale. Si è passati poi alla discussione dei due ordini del giorno a firma MoVimento 5 Stelle, i quali sono stati poi respinti a maggioranza. Per l’intitolazione a Gino Strada, Fondatore di Emergency, si è preferito non richiedere una deroga rispetto alle tempistiche minime per conferire l’intitolazione e ribadendo che l’Amministrazione ha inteso e intende proseguire con le intitolazioni a personaggi locali e con l’occasione si è riferito della volontà di istituire una commissione ad hoc per valutare le proposte pervenute e che perverranno.

Per l’utilizzo del SIT (Sistema integrato del Territorio) finalizzato alla lotta all’evasione fiscale si è fatto presente come il mezzo in realtà, ad oggi, sia meno performante di quanto si immagina e che gli uffici comunque già compiono verifiche incrociate per questo fine. Infine è stata data risposta ad una interrogazione sullo stato di redazione del nuovo Piano Regolatore Generale, a firma della Lega, e nell’occasione sono stati riferiti dei passaggi da compiere (parere paesaggistico della Commissione Qualità Architettonica e Commissioni Consiliari) per l’approdo del Piano Regolatore – Parte Strutturale al Consiglio Comunale per la sua adozione. Come preannunciato a mezzo stampa, si terrà a corto giro un nuovo Consiglio Comunale, con molta probabilità entro la prima metà di Novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *