Nuova carta del servizio energia

NewTuscia Umbria – PERUGIA – Approvata dall’Esecutivo di Palazzo dei Priori la nuova Carta del Servizio Energia riguardante la gestione dei sistemi di climatizzazione degli edifici comunali, quali uffici, musei, biblioteche, scuole, palestre, impianti sportivi e altre attività. La Carta, in particolare, disciplina i compiti del Fornitore e quelli del Comune, gli interventi di manutenzione straordinaria dovuti all’emergenza Covid-19, la gestione tecnica e la programmazione oraria, il Front office e utenza, le modalità di accesso e fruizione, i soggetti di riferimento dell’utenza; quindi le modalità di ricezione delle richieste ordinarie per il riscaldamento e la fornitura di Acqua Calda Sanitaria (ACS) da parte dell’utenza, nonchè quella delle richieste straordinarie, i tempi e modi di intervento, le segnalazioni di anomalie di funzionamento, nonché i modi e tempi di risoluzione delle anomalie stesse da parte del fornitore. Infine, i rapporti con gli utenti e la Customer satisfaction.

“La Carta del Servizio Energia –ha spiegato l’assessore all’Ambiente Otello Numerini- è  un patto tra Comune e utenti per informare e definire le prestazioni del servizio di climatizzazione invernale, climatizzazione estiva, fornitura di acqua calda sanitaria negli immobili comunali, in ottica di trasparenza, economicità e rispetto dell’ambiente. All’interno degli edifici pubblici, del resto, deve essere garantito il comfort ambientale per gli utilizzatori, nel rispetto del corretto uso dell’energia e della spesa. L’efficienza energetica del patrimonio comunale è tra i principali obiettivi del Comune, così come indicato nel Piano Energetico e Ambientale Comunale. Laddove è stato possibile intervenire grazie ai finanziamenti ottenuti, –ha detto ancora Numerini- si è migliorata la prestazione energetica dell’involucro edilizio e degli impianti, sono stati installati sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile, sistemi di telecontrollo, con conseguente riduzione dei consumi energetici, delle emissioni in atmosfera e soprattutto si è ottenuto un miglior comfort per gli utilizzatori. Parallelamente, attraverso la gestione corrente del servizio energia, si stanno attivando interventi concordati con il fornitore del servizio volti all’efficientamento degli impianti, quali ad esempio la sostituzione dei generatori di calore con altri ad alto rendimento, l’installazione di pompe con inverter per il miglioramento ed ottimizzazione del sistema di distribuzione, nonché l’installazione di sistemi di termoregolazione nei singoli ambienti.”

La Giunta Comunale, inoltre, nell’aprile scorso, ha approvato la proposta tecnico-economica di proroga della convenzione Consip SIE-2 che prevede la gestione, per sette anni, degli impianti di climatizzazione, volta a garantire condizioni di comfort prestabilite all’interno di 278 edifici comunali quali asili nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie, scuole secondarie di 1° grado, biblioteche, uffici comunali, CVA, palestre, sedi associative e residenze, oltre alla gestione degli impianti sportivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *