Narni, vaccini, lettera aperta gruppo Psi Consiglio a Coletto

NewTuscia Umbria – NARNI – “Nel rilevare, con grande disappunto,  che nella regione Umbria la somministrazione dei vaccini va molto a rilento ci preme evidenziare altresì che le persone disabili non sono state considerate come priorità”. Lo dicono i consiglieri comunali del Partito socialista a Narni, Federico Novelli e Claudio Ricci, e il vice sindaco, in quota Psi, Marco Mercuri, in una lettera aperta inviata all’assessore regionale alla salute Luca Coletto.

“Nell’ambito dell’aggiornamento relativo alla calendarizzazione del piano vaccinale – scrivono i tre firmatari – il ministero della salute, in collaborazione con la struttura del commissario straordinario per l’emergenza Coid, Aifa, Iss e Agenas, ha elaborato un documento nel quale sono state inserite nuove categorie nell’ordine di priorità dal titolo “Le priorità per l’attuazione della seconda fase del Piano nazionale vaccini covid-19“.

Nel documento -sostengono – vengono incluse le persone con disabilità in condizione di particolare fragilità, poiché affette da specifiche patologie valutate come particolarmente critiche e correlate al tasso di letalità associata a covid-19, considerandole fra i gruppi prioritari a cui somministrare il vaccino. Chiediamo e ci appelliamo al governo regionale umbro  – concludono Novelli, Ricci e Mercuri, affinché il piano sia rimodulato inserendo fra le categorie con priorità da vaccinare le persone disabili ma anche chi si prende cura di loro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *