Intervista all’artista Rubinia (ambasciatrice di San Valentino). In fondo le due videointerviste

Simonetta Melinelli

NewTuscia Umbria – TERNI – L’artista Rubinia, nome d’arte che si è data lei stessa per la sua passione per i Rubini, ma il cui vero nome è Orietta, è stata nominata Ambasciatrice di San Valentino nel mondo a febbraio 2020 dal Comitato Festeggiamenti Valentiniano del Vescovato di Terni. Rubinia risponde, in un video, ad una mia intervista, presentandosi con i suoi lavori ed esposizioni internazionali, nello spirito dell’amore universale, coinvolgendo più di 60 artisti internazionali che si collegheranno da ogni parte del globo in esposizioni online organizzate per celebrare il Patrono, protettore dell’amore, fino a meta’ marzo 2021. L’iniziativa è promossa dalla Direttrice,  Dr.ssa Nesta, della Biblioteca Comunale di Terni per i festeggiamenti di S. Valentino. La BCT insieme al Garden Club e  a Rubinia, l’ambasciatrice di S. Valentino nel mondo, dopo aver  proficuamente collaborato per mostrare in presenza, in Piazza della Repubblica a Terni e on line, sui social della Biblioteca, le opere artistiche e l’artigianato artistico nella vetrina di “Piazza d’Arti”, prosegue nell’attività di promozione degli artisti in tutte le loro forme espressive.

L’iniziativa di quest’anno per onorare il Santo Valentino è dedicata agli scrittori e a quanti si sentono di voler comunicare con il cuore i loro messaggi. Da oggi e per tutto il mese di febbraio potranno inviare alla bct poesie, frasi, aneddoti e racconti brevi (meno di 10 cartelle) che abbiano come tema la richiesta di perdono e come titolo “Ti chiedo scusa perché…” Il tema prende le mosse dalla leggenda secondo cui S. Valentino donò una rosa agli innamorati che dopo un litigio si riappacificarono, chiedendosi, evidentemente, scuse reciproche, così almeno ci piace immaginare sie le cose.

Il tema della richiesta di perdono assume un significato profondo, qualora la richiesta scaturisca da un’analisi interiore, da una disamina della propria coscienza, da una volontà di non ferire l’altro. L’esigenza di chiedere e ottenere perdono offre la possibilità di interrogarsi, di esaminare il proprio operato, frutto spesso di pensieri superficiali, egoismi, pregiudizi e considerazioni inappropriate. Ma chiedere scusa significa anche dare la possibilità all’altro di perdonare: un atto nobile, che induce alla generosità, al non covare dentro un risentimento che può logorare nel tempo, oltre che i rapporti, anche il proprio essere, turbato nella serenità. Al di là dell’aspetto morale, sicuramente non disprezzabile, chiedere scusa e accettare le scuse, migliora i rapporti umani e ci fa stare bene.

La bct chiede anche ai fiorai o a chi coltiva  le rose o ama prendersene cura, l’invio di una foto di un cespuglio, di una composizione o di una singola rosa; la pubblicheremo insieme ad uno scritto sui nostri social.

Regolamento

Il materiale dovrà essere inviato a bctattivita@comune.terni.it e sarà pubblicato sui social della biblioteca (una commissione interna deciderà sulla pubblicazione: non verrà pubblicato materiale fuori tema o che possa offendere il normale senso del pudore). L’indicazione del nominativo è libera. Si può indicare il proprio nome o restare anonimi. Il contributo che si darà sarà a titolo gratuito e la pubblicazione della bct non farà emergere nessun tipo di rapporto, né diritto.

Amore e le sue forme

Mostra collettiva virtuale a cura di Rubinia, ambasciatrice di san Valentino

https://bct.comune.terni.it/amore-e-le-sue-forme-0

Amore… ma quale? Ci sono diversi tipi di amore: amore per il proprio partner, la famiglia, gli amici, la natura, gli animali, la musica e tutto ciò che crea emozione.

Amori? Ce ne sono alcuni che sono un’opera d’arte!

Con Rubinia, artista ambasciatrice di San Valentino,  la biblioteca comunale di Terni cura l’anteprima della mostra ospitandola sulla pagina tematica del proprio sito web In arte bct (https://bct.comune.terni.it/amore-e-le-sue-forme-0https://bct.comune.terni.it/amore-e-le-sue-forme-0 ) nell’ambito di Piazza d’Arti, progetto nato all’insegna della creatività e della poliedricità, tra arte e artigianato artistico, musica e poesia.Al più intrigante dei sentimenti e alle sue tante, possibili letture è dedicata Amore e le sue forme, la mostra di arti visive a cura di Rubinia, prevista – covid permettendo – nel febbraio 2021 a Terni al Caos – Museo Archeologico ‘Claudia Giontella’ in occasione delle celebrazioni promosse dal Comune di Terni in onore del suo patrono.

Dopo le due edizioni che hanno visto Piazza della Repubblica – quasi naturale estensione della biblioteca che vi si affaccia – trasformarsi in uno spazio espositivo gratuito dove gli artisti locali hanno avuto la possibilità di conoscersi e farsi conoscere, di confrontare tecniche, materiali e forme espressive,  ecco dunque in una Piazza d’Artinecessariamente virtuale la mostra collettiva nata con l’obiettivo di creare una rete di collaborazioni tra creativi in un contesto internazionale.

Sollecitati da Rubinia, hanno finora aderito all’iniziativa: Fabiola Vitale, Mary Celi, Ruth, Stefania Belli, Cecilia, Giampaolo Monsignori,  Amedeo Menegaz, Vilma Lomoro, Luciano Luciani,  Anna Longhi, Laura Montemari, Gianni Pontiroli, Massimo Zavoli,  Antonella Nelli,  Valentina Binci, Nando Conti, Dario Cadeddu,  Aldo Arminio, Massimo Botti,  Alejandro Navarez, Gianna Milacca, Dominga Pascali, Cristoforo Russo, Gabriele Marmotta, Adriano Segarelli, Igor lodojanine, Fico, Cristoforo Russo, Gabriele Marmotta, Adriano Segarelli, Igor Ladojanine, Donatella Colasanti, David Passagrilli, Paolo Braccini, Diego Bezon,Massimo Talarico,Giulia Moscetti,Gianluca De Grazia,Andrea Collemaggio, Diego Vollaro,Paolo Quirino Liberati,Sofia Rocchetti,Mirko Rossi,Erika Mallardi,Dorina Gervasi,Federico Guerrero,Silvia Giani,Gianpaolo Berto,Craia Silvio,Lorenzo Ludi,Maria Assunta Federici, Amadè, Alessandro Mirigliani, Lucilla

Qui potete visionare elenco completo: elenco nomi mostra virtuale (1)

In mostra anche le opere della stessa Rubinia che, prima donna italiana ad esporre a Dubai con il progetto Dream of Italy, negli Emirati arabi ha scoperto un’antica tecnica nata tra l’India e l’Iran oltre 3000 anni e diffusasi in Oriente con il nome turco Ebru ovvero nuvoloso. Nascono così i suoi dipinti ad acqua, vibranti fluttuazioni di colore dal potere quasi ipnotico. 

Ora vorrei ricordare che San Valentino, fu Vescovo a Terni e martire nel III secolo d.C., e che si occupava di guarigioni, specie di epilettici, cosi’ suscitando invidie per una di queste, dopo avere operato numerose  guarigioni prodigiose e conversioni anche tra i romani, venne decapitato in segreto e a tradimento proprio da questi.
Celebre la storia dei due innamorati del periodo,  Sabino , pagano romano  e Serapia,  Cristiana, che il Vescovo riuscì a far riconciliare e sposare, convincendo le loro famiglie, la rosa che il Vescovo dono’ alla coppia, che passando vicino al suo giardino discutendo dei problemi tra le famiglie, divenne simbolo di amore e di riconciliazione, nella storia, per tante coppie in crisi o che volevano suggellare la loro unione con la sua benedizione, perciò venne istituita la data del 14 febbraio per la benedizione di tutte le coppie.

Pertanto vorrei contribuire con la mia personale esperienza di crescita interiore e scoperta, dettatami dall’amore verso il fratello che soffre a causa di ingiustizie dovute a meri interessi economici e in un mal riposto senso di appartenenza ad una immaginaria superiorità dei bianch, tradendo la nostra stessa appartenenza ad un’unica razza umana, una consapevolezza e verità che ci rendono fratelli.

Cosi’, nello spirito dell’amore universale, ricordo ai lettori la mia ricerca pubblicata come saggio in un ebook, sugli scritti di Nadine Gordimer, ove l’amore in ogni sua opera e’ l’unico strumento che ci permette di scoprire il mondo dell’altro, sopra ogni differenza di razza, religione, cultura, estrazione sociale  che ci arricchiscono e ci fanno scoprire vicini come fratelli, simili nei sentimenti più profondi, oltre le divisioni politiche e la storia passata o presente, capaci di costruire un futuro comune di unità nelle differenze.

Esempi eclatanti di tale capacità dell’amore dell’uomo di sanare le più profonde ferite  sono stati appunto, Nelson Mandela, ma anche Nadine Gordimer, sudafricana bianca, che scelse di condividere con le popolazioni indigene sudafricane, il loro ideale di lotta contro l’apartheid, superando paure e ostacoli enormi, una vita sofferta ma scelta per amore del proprio Paese  e dei suoi ideali, rischiando anche  la propria vita, insegnandoci la via della ‘ amore per la verità e la giustizia, per una riappacificazione nazionale  che ci mostra il valore delle diversità come arricchimento  una lezione di vita e di amore per tutti noi.
Potete voi stessi imparare questa lezione di vita e d’amore, leggendo, il mio ebook:” Nadine Gordimer: la segregazione razziale in Sudafrica”, dalle origini alla scarceraziobe di Nelson Mandela , edizioni Archeoares, in vendita sul sito IBS ed altri, progetto  di potenziamento della lingua inglese, per le quinte classi del Liceo delle Scienze Umane, Musicale e Coreutica (danza), Liceo Santa Rosa di Viterbo di educazione all’integrazione e ad una convivenza pacifica.
In tale saggio, Nadine Gordimer  ci mostra come i suoi personaggi vivendo nel percorso di scoperta reciproca dell’amore,  la diversità come arricchimento culturale e maggiore flessibilità mentale ed accettazione ed apprezzamento del valore delle altre culture  tramite la loro conoscenza, scoperta diretta veicolata sempre da sentimenti di fratellanza ed amore reciproco, così come nello spirito universale Valentiniano e  della fratellanza tra popoli.
Per ordinare una copia cartacea potete scrivere a : simonetta.melinelli@gmail.com

Inoltre una quota dei proventi delle vendite del mio ebook , sarà devoluta alla Fondazione Nelson Mandela, per contribuire all’istruzione scolastica dei sudafricani  meno abbienti.

Buon San Valentino a tutti!

Artisti della mostra online dei festeggiamenti San Valentino della BCT di Terni 
  • 1) Rubinia Italia Terni- La prima donna ad esporre negli Emirati Arabi Uniti con il patrocinio dell’Ambasciata Italiana ad Abu Dhabi le conferisce prestigio e fama fuori dai confini, dove iniziano a snodarsi una serie di esperienze artistiche di alta formazione. Espone in Canada, Giappone, Austria, Tunisia, Svizzera Russia.
  • 2)Fabiola Vitale- creativa di Terni si avvicina allo studio dei metalli frequentando il corso di laurea alla facoltà  di ingegneria industriale a Terni . Realizza oggetti di arredamento per la fiction “ Una famiglia a soqquadro” e originali bijoux per sfilate di moda per “Alta Moda Roma”
  • 3)Mary Celi Terni-Pittrice autodidatta, nasce a Terni il 26 gennaio del 1975. Legata al disegno e all’arte in genere fin dall’infanzia, frequenta l’Istituto d’arte e continua la sua formazione con l’architettura d’interni.
  • 4)Ruth Colombia- Ospina Vidales Ruth Nelly è un’ artista Colombiana. Esegue su tessuti in fibra naturale la stampa a mano chiamata Ecoprinting, una tecnica di stampa completamente naturale
  • 5)Stefania Belli Todi -Pittrice dal 2007, ricerca “i movimenti” che conducono all’origine dell’essere e permettono la sua evoluzione.
  • 6)Cecilia Argentina-Cecilia è un’artista plastica argentina, nata il 21 ottobre del 1964. Il suo lavoro è stato sempre focalizzato sul business dello sviluppo del marchio e della comunicazione
  • 7)Giampaolo Monsignori Umbertide-Gli scarti di lavorazioni metalmeccaniche, destinati allo smaltimento, sono per me interessanti e preziosi. Li assemblo in modo fantasioso, dinamico, ispirato dalla natura e dall’immaginazione. La luce poi dà risalto agli incastri e alle geometrie in modo affascinante
  • 8)Amedeo Menegaz Svizzera- Architetto, pittore Nel 2009 consegue il master e viene iscritto nell’albo degli architetti Feng Shui Italia, ponendo le basi per la nascita della scuola professionale AMProgetti Feng Shui Ticino. Nel 2010 costituisce la società AMProgetti sagI, studio d’architettura e scuola Feng Shui. E’ membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Malvina Menegaz,
  • 9)Vilma Lo Moro Terni-Pittrice, scrittrice e poetessa, si dedica con lo stesso entusiasmo alla grafica, alla pittura e alla scultura.
  • 10)Luciano Luciani ( progetto arredo)Terni-Dal 1936 l’attuale LUCIANI ARREDAMENTI con marchio PROGETTO ARREDO trae origine dalla fabbrica di famiglia LUCIANI EMILIO Falegnameria, con una evidente origine artigianale. E’ nato un nuovo prodotto: si tratta di un oggetto semplice come uno specchio reso però unico inserendo un logo o una decorazione personalizzata ed illuminante.
  • 11)Anna Longhi Roma(spes)- Progetto Spes, perché nasce con le T-Shirt: “dillo con una t-shirt”, e così noi faremo. Il Progetto Spes nasce con un triplice scopo: – tramite frasi storiche, motti e massime, ha lo scopo di educare e sensibilizzare i giovani ed i meno giovani su vari argomenti. Sarà colui che la indosserà a divulgare il messaggio; – istruire e far conoscere l’esistenza di alcuni uomini e donne che sono stati, per un lungo periodo storico, tra i più grandi fondatori delle culture attuali mondiali: i Latini; – la beneficenza. Con i proventi verranno aiutati i meno fortunati
  • 12)Laura Montemari Terni- Presento qui ritratti di dame eleganti degli inizi del ‘900, quando le donne cominciavano ad imporre la propria personalità nel mondo scientifico, medico e culturale. E’ stata utilizzata la tecnica dell’acquerello, da me prediletta
  • 13)Gianni Pontiroli Pavia-Autodidatta, ha coltivato fin dall’infanzia la passione per la pittura e per il disegno anche se la sua professione è stata quella di impiegato comunale. Nel 2006 è finalista al XXXVII Premio d’Arte Naif Cesare Zavattini di Luzzara e fonda il gruppo Oltrarte con il quale comincia ad esporre. N
  • 14)Massimo Zavoli Terni-Ho cominciato ad entrare nel mondo dell’Arte disegnando, come tutti i bambini, alle scuole elementari. Oggi insegno al Liceo Artistico “Orneore Metelli” di Terni e il ricordo che ho di lui è sempre vivo. Grazie al mio titolo di studio ho insegnato per tre anni all’Accademia di Belle Arti di Viterbo. Nella scuola ho collaborato a vari progetti tra cui la Traviata e Madame Butterfly
  • 15)Antonella Nelli Terni-Dipendente di Ente Pubblico, ha frequentato l’Istituto d’arte Orneore Metelli di Terni e il Corso Regionale di arredamento e Design. Pittrice ed esperta d’arte, ha illustrato libri di narrativa come: Francesco e gli Angeli e Confidenze al Caffè dell’autrice Simonetta Neri.
  • 16) Binci- Terni è pittrice e bibliotecaria. Come artista ha seguito un percorso informale seguita dal padre, anche lui pittore e disegnatore nel tempo libero. Con una formazione umanistica sullo sfondo, ha cominciato con il fumetto ha tentato l’illustrazione editoriale, è tornata al fumetto e infine ha deciso di dedicarsi alla pittura. E
  • 17) Nando Conti Sangemini-Pittore autodidatta.La sua pittura racconta, con vera passione, un sincero amore per la vita. Il realismo poetico che pervade i suoi quadri si costituisce come la forma espressiva delle sue tele, dove l’empirico incontra la soggettività e la fantasia e l’immagine si anima di momenti emozionali attraverso una sensibile sapienza poetica.
  • 18) Dario Cadeddu Sardegna-Circa venticinque anni fa, in occasione delle estemporanee di pittura alle quali partecipava mia madre, avevo iniziato a fare i ritratti con i carboncini. Un momento particolare di riflessione è stato quando, dopo essermi laureato in ingegneria per l’ambiente e territorio (Geoingegneria) a Cagliari, dovetti prendere una decisione: seguire la professione di ingegnere o seguire il cuore e fare l’artista. Ho seguito il cuore.
  • 19) Aldo Arminio Piacenza-Frequenta nei primi anni ’80 la comunità artistica americana, in particolare di New York, vivendo in prima persona il profondo cambiamento culturale dell’epoca. Inizia in questo periodo a sviluppare i tratti della sua personalità pittorica, rifacendosi a quella che veniva definita Analphabet art, pittura dai colori esplosivi con componenti distintivi dei disegni dei bambini e senza una struttura identificata.
  • 20) Massimo Botti Foligno-Aspira alla massima libertà del pennello (a tutto vantaggio della pittura) più che all’essenza del pensiero romantico. E questo in uno spazio temporale in cui non c’è, apparentemente, spazio per un nuovo Romanticismo. Ha al suo attivo numerose esposizioni a livello nazionale e internazionale.
  • 21) Alejandro Navarez Colombia-1, ha seguito un percorso formativo attraverso diverse discipline artistiche. Ha al suo attivo numerose esposizioni personali e collettive nel continente Americano a partire dal 1985.
  • 22) Gianna Milacca Amelia-Appassionata di libri e arte, ha scritto Portami via, che è il suo primo romanzo ispirato da una storia vera.
  • 23) Dominga Pascali Roma-Nelle mie “creature” sono ricorrenti temi e pensieri personali che rappresento spesso sotto forma di graffiti; attraverso l’uso della linea, del segno incisivo e schematico del tratto e del contrasto di colori. Una realtà da interpretare, da analizzare.
  • 24) Cristoforo Russo Napoli-. Attraverso la passione per i paesaggisti elabora uno stile del tutto personale, addolcendo la sua pennellata impetuosa e passionale grazie ad una tavolozza calda ed equilibrata
  • 25) Gabriele Marmotta Bari-e formatosi presso la facoltà di Architettura e Urbanistica L. Quaroni, fa della fotografia il suo principale mezzo d’espressione, attraverso la quale esprime tutte le emozioni e tutte le passioni che vive. Da sempre alla ricerca di se stesso e delle sue capacità, non predilige un genere fotografico specifico. Dice di sé: “Le mie fotografie altro non sono che storie, ricche di sfumature, di colore e vita”.
  • 26) Adriano Segarelli Roma-È un artista contemporaneo e scrittore. Ha frequentato l’istituto statale d’arte Silvio D’Amico e ha iniziato il suo percorso da pittore autodidatta partecipando alle collettive internazionali di Cascina Farsetti con la collaborazione dell’artista Paolo Urbini, conseguendo un attestato di merito artistico nella IV edizione del concorso di pittura e grafica Natale di Roma nell’aprile del 2009.
  • 27) Igor lodojanine Russia-Nasce nel 1962 a Kirovsk, San Pietroburgo, dove a vent’anni si diploma alla Scuola d’Arte “Serov” e dove nel 1992 si laurea in Pittura Classica presso l’Accademia di Belle Arti con il maestro Evsey Moiseenko.
  • 28)Fico Colombia-artista nato in Colombia il 12 luglio del 1977, grande viaggiatore e oggi cittadino svizzero, ha creato un universo di fumetti molto particolari, con evidenti contrasti di colore e un tocco di umorismo nero. Questa serie di vignette è dipinta con pittura acrilica su tela, e le immagini parlano da sole. Parità e questioni di genere, uguaglianza, gioia e libertà sono tra i temi prediletti dall’artista.
  • 29) Donatella Colasanti Terni-Ha iniziato a dipingere fin da bambina. Il suo incontro con la tavolozza ed il pennello è nato nei primi anni dell’infanzia, grazie al padre, valente pittore, che ha saputo trasmettere alla figlia l’amore e la passione per l’arte. Si forma nell’ambiente artistico ternano frequentando lo studio del Maestro Mario Chiocchia
  • 30) David Passagrilli Terni-Le immagini scattate sono per la presentazione della squadra di calcio femminile della mia città, all’interno del nostro Comune.
  • 31) Paolo Braccini Roma-Paolo Braccini, in arte “Brac”, nasce a Roma dove vive e lavora. E’ in continuo cammino di formazione, sperimentazione e ricerca estetica contemporanea, partendo dallo studio stilistico antico, ponendo l’ immagine dell’uomo come figura e l’introspezione dell’anima contemplativa come protagonista.
  • 32) Diego Bezon Uruguay-“In quest’ultima fase ho sentito sempre più interesse per la distorsione delle cose e dei luoghi che mi circondano.. In queste opere le linee, le forme, i colori e le prospettive sono distorte nell’intossicazione dell’infatuazione…
  • 33) Massimo Talarico Roma-Studia al Liceo Tecnico Industriale, nonostante sin da quegli anni le sue doti artistiche e la sua curiosità lo avrebbero portato a decidere di seguire studi più vicini alla sua vocazione.
  • 34) Giulia Moscetti Terni-frequentante la Facoltà di Chimica e Tecnologie farmaceutiche presso l’Università degli studi di Perugia, eternamente attratta da tutto ciò che apparentemente sembrerebbe essere irraggiungibile, per poi sorprendersi dell’intraprendenza dell’uomo nel superare ogni limite con la perseveranza.
  • 35) Gianluca De Grazia Calabria-Ho studiato economia ed oggi insegno nelle scuole secondarie di secondo grado. La passione travolgente per l’arte figurativa la riscopro “per caso” nel 2012 dopo 25 anni dall’ultima volta (frequentavo le scuole medie). Tutto ha inizio con l’acquisto di uno smartphone munito di pendrive e la realizzazione di un disegno digital
  • 36) Andrea Collemaggio Terni-Tra le cose che caratterizzano l’amore tra due partner c’è sicuramente quella che ha a che fare col tempo mai sincronizzato tra l’uno e l’altro. Il tempo è ostacolo ma anche elemento che origina il desiderio o il dubbio
  • 37) Diego Vollaro Roma-Attratto fin da piccolo da matite e colori, inizia tuttavia a dipingere nel 2012. Nei suoi primi lavori è forte l’influenza del mondo tribale e dei tatuaggi, nascono così i primi cicli di opere ispirate a teschi messicani e matriosche
  • 38) Paolo Quirino Liberati Terni-Nel 1982 dopo aver ottenuto i diplomi all’Istituto d’Arte di Terni, Scuola di Design di Roma e all’Accademia di Belle Arti di Roma con Toti Scialoja e Alberto Boatto, aderisce alle teorie dello storico del Teatro d’Avanguardia Giuseppe Bartolucci per un teatro d’arte e di poesia, realizzando 20 opere teatrali e numerose performance in importanti rassegne e festival nazionali ed internazionali. Parallelamente è all’opera come pittore dal 1973.
  • 39) Sofia Rocchetti Perugia-nel 1980 cominciai a sperimentare materiali, supporti e tecniche per focalizzare quella che sarebbe diventata la mia personalissima ricerca basata sui diversi aspetti dell’aggressività. Molte le esperienze fuori dai confini nazionali: in Olanda, dove sono stata presente con personali e collettive ad Amsterdam, Gouda, Alphen an deen Rjin e Leiden, dove ho rappresentato l’Italia alla Ambachts School; in Spagna, Austria, Inghilterra e Stati Uniti; in Giappone,
  • 40)Mirko Rossi Magliano Sabina-. Laureato in economia, inizia a fare nel 2016, per caso, e continua il suo percorso artistico utilizzando i materiali che provengono dalla tradizione familiare. Amante dell’espressionismo astratto e del periodo dell’Informale, si rifà soprattutto ai grandi artisti della metà del ‘900, come Rothko, Dubuffet, Fautrier, Fontana, Pollock, ma soprattutto Alberto Burri.
  • 41) Erika Mallardi Bari-“L’Arte in tutte le sue forme mi ha sempre attratto e grazie alla mia passione che va maturando di continuo mi è stato permesso di farmi apprezzare e conoscere nell’ambiente cittadino. La mia libertà nelle varie tecniche ha caratterizzato un’ assoluta espressione personale, caratterizzandomi con tratti e colori che vanno a darmi una riconoscibilità artistica. Dipingo in maniera spontanea, lasciandomi trasportare dalla forte influenza del colore”.
  • 42) Dorina Gervasi Terni-Sono cresciuta con un papà a cui piaceva molto leggere e con una mamma che amava il disegno….e questa sua passione mi è rimasta tatuata indelebilmente. Nel tempo si è trasformata ed è diventata pittura…. Ora cerco di esprimere tutte quelle sfumature delle emozioni femminili che mi appartengono….
  • 43) Federico Guerrero Colombia-Fin da giovane ha viaggiato molto, vivendo in diversi paesi: queste esperienze hanno formato la sua visione della vita, e quindi, della sua arte. Questo spirito nomade, infatti, ha rappresentato la sua primaria fonte di ispirazione, che si riflette nelli diversi aspetti della sua collezione, sempre nuovi e mai uguali tra loro. Guerrero si è trasferito a Zurigo nel 2004, dove ha svolto una intensa attività espositiva
  • 44) Silvia Giani Terni-Silvia Giani, architetto, Da molti anni convoglia fantasia e creatività nella manipolazione della materia tessile sviluppando tematiche legate al messaggio della rigenerazione sostenibile e inserendosi nel panorama artistico della Fiber Art.
  • 45) Gianpaolo Berto Roma-Professore dell’Accademia di Belle Arti di Roma. . Tra i massimi incisori della nostra epoca. Amico di Carlo Levi, Guttuso, Picasso e tanti altri grandi artisti che hanno fatto insieme a lui la storia dell’arte contemporanea e moderna.
  • 46) Craia Silvio Marche-Protagonista assoluto della cultura del Novecento. Considerato uno degli artisti più significativi della ricerca astratte delle Marche. I suoi pensieri e la sua profonda fede confermano il suo spirito passionale e rivoluzionario. Dopo il movimento Agra’ fondato nel 1962 dall’Artista Sante Monachesi, , si è dedicato alla sperimentazione all’interno del linguaggio pittorico, servendosi di vari mezzi, dalla parola scritta al colore, producendo le Idrologie: “sfere di plexiglass sovrascritte da parole e colore
  • 47) Lorenzo Ludi Spoleto-Lorenzo è riuscito ad applicare nella tela e nella pratica le teorie del medico australianoamericano Jonh Eccles, premio Nobel per la medicina negli anni ’70 per la teoria dell’arte e la mente autocosciente. Cioè la presenza nella nostra mente di un meccanismo chimico / terapeutico capace di stimolare il cervello in maniera attiva. Per questi motivi Lorenzo Ludi è stato premiato con il premio Speciale Spoleto Art Festival 2018 e sta facendo un percorso che lo porterà lontano e sicuramente vi e ci stupirà ancora.
  • 48) Maria Assunta Federici Terni-Il desiderio di mettere le mie passioni su tela da 5 anni mi ha avvicinata alla pittura ed eccomi. Sperimento varie tecniche ma la matrice comune è la scoperta delle sfumature dell’animo attraverso la materia e i colori. Ho partecipato con gioia ed entusiasmo a varie mostre della mia città, Terni, grazie anche a Rubinia.
  • 49) Amadè Roma-Esprimendo me stessa nella più ampia libertà e comunicando agli altri concetti e messaggi in una fusione profonda del sogno con la realtà…
  • 50) Alessandro Mirigliani Sardegna-Della sua terra d’origine ricorda l’essenzialità del paesaggio e la suggestione delle atmosfere che racconta nelle sue creazioni ispirate dalla passione per la natura.
  • 51) Lucilla Terni-Lucilla vive in Umbria, ama l’arte e la natura e le piace dipingere su diversi tipi di supporto, anche su tessuto: qui ci presenta i suoi sassi dipinti.
  • 52) Marco Capolungo Foligno-Sono un pittore autodidatta: alterno lavori astratti ad altri più figurativi. Ho organizzato nel 2012 una mostra personale al Teatro Piermarini di Foligno, e tre anni dopo una collettiva nello stesso posto; in seguito ho esposto alla Rocca di Gualdo Cattaneo.
  • 53) Adelaide Nascetti Terni-È comunque molto attratta da materie umanistiche, storia, filosofia orientale con predilezione per l’esoterismo, dal quale trae la forza e la forma dei suoi scritti e delle sue immagini su tela. Vive a Terni, città che ama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *