Il Comune di Gualdo Tadino aderisce all’iniziativa Stop Global Warming

NewTuscia Umbria – GUALDO TADINO – C’è anche il Comune di Gualdo Tadino, tra i municipi italiani, che hanno aderito all’iniziativa europea per la lotta ai cambiamenti climatici “Stop Global Warming”.

Gualdo Tadino è l’unico comune umbro a sostenere l’iniziativa, insieme ad oltre 20 città italiane che hanno aderito a “Stop Global Warming” tra le quali figurano realtà come Bari, Bergamo, Bolzano, Fano, Ferrara, Firenze, Modica, Napoli, Palermo, Parma, Pesaro, Roma – Secondo Municipio Rocca Sinibalda solo per citarne alcune (accanto ai comuni italiani si aggiungono ai sostenitori dell’iniziativa le Regioni Lazio e Sicilia), mentre a livello europeo troviamo importanti centri come Dortmund (GER), Dublin (IRL), Eindhoven (NL), Frankfurt (GER), Munich (GER) e Ludwigsburg (GER).

Il primo step di “Stop Global Warming” andrà in scena mercoledì 10 febbraio con l’iniziativa “Clima Comune – Assemblea di Sindaci italiani per la lotta ai cambiamenti climatici attraverso la democrazia partecipativa” alla quale interverrà in modalità video anche il Sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti.

L’obiettivo dell’incontro è valorizzare quella spinta civica e pragmatica che opera concretamente sul territorio tenendo la barra dritta sulle prioritá per la vita del pianeta in questo momento così difficile. Per farlo, è fondamentale dare voce alle iniziative di partecipazione civica istituzionale ad ogni livello, a partire dallo strumento  previsto dai Trattati UE: l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE), che con un milione di firme obbliga la Commissione esprimersi su un tema.

Una di queste ICE è stopglobalwarming.eu, che chiede di istituire un prezzo minimo europeo per le emissioni di CO2 e di usare i ricavi per la transizione ecologica e per abbassare le tasse sul lavoro.  La scadenza per raggiungere il milione di firme è il 22 Aprile 2021, Giornata Mondiale della Terra.  “StopGlobalWarming.Eu”, riprende un’idea di 27 Premi Nobel ed è sottoscritta da Mogens Lykketoft, Presidente dell’Assemblea generale ONU ai tempi degli accordi di Parigi, Navy Pillai, già Alto Commissario ONU per i diritti umani, e centinaia di artisti e intellettuali.

In Italia, sono oltre venti i Comuni che hanno deciso di sostenere l’iniziativa, al fianco di altre cittá europee come Monaco, Francoforte, Dublino, Dortmund e altre.

Con decine di milioni di europei già convinti nella priorità di contrastare il riscaldamento globale, l’obiettivo di raccogliere almeno un milione di firme sarebbe facilmente raggiungibile se solo diventasse obiettivo di tutti i Comuni che cercano una via sostenibile per la propria comunitá, spesso senza trovare sufficiente ascolto nel dibattito politico nazionale.

“Clima Comune” del 10 febbraio 2021 è un’occasione per coinvolgere da protagonisti i Sindaci su proposte per la sostenibilità. L’incontro si svolgerá in Rete il 10 febbraio 2021, integrando prima un momento di discussione aperta sugli strumenti di iniziativa popolare a disposizione dei cittadini e poi un viaggio virtuale per l’Italia con i Sindaci che racconteranno le migliori pratiche del proprio comune nella difesa dell’ambiente e spiegheranno le ragioni di adesione a StopGlobalWarming.Eu.

Tra questi Comuni figura anche quello di Gualdo Tadino che ha deciso di supportare l’iniziativa, che sarà portata ed illustrata nel prossimo Consiglio Comunale in programma giovedì 11 febbraio.

Comune Gualdo Tadino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *