Gubbio. Rai Radio 3 racconta la Festa dei Ceri “con straordinario trasporto”

NewTuscia Umbria – GUBBIO – Andrà in onda questa sera alle 19.50 su Rai Radio3 “Con straordinario trasporto”,  un programma in cinque puntate, all’interno della serie di audiodocumentari “Tre soldi”, ideato e condotto da Patrizia Giancotti, antropologa, fotografa, autrice e conduttrice di Rai Radio 2 e Radio 3.

Il programma, con interviste e testimonianze, racconterà le Grandi Macchine a Spalla, un omaggio corale ai Gigli di Nola, alla Varia di Palmi, alla Macchina di Santa Rosa di Viterbo, ai Candelieri di Sassari e ai Ceri di Gubbio. E proprio dai Ceri prenderà il via questa sera la trasmissione, a partire dalla mostra presentata allo Studio Museo Francesco Messina di Milano. “Sarà il racconto delle Grandi Macchine a Spalla italiane – spiega l’autrice del programma –  quattro delle quali sono state proclamate dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità: la Macchina di Santa Rosa, i Gigli, i Candelieri e la Varia. Ad esse si sono uniti anche i Ceri di Gubbio, sebbene siano in attesa dell’estensione della candidatura. Questi grandi simulacri comunitari, portati a spalla nel corso delle celebrazioni nelle rispettive città, saranno al centro dell’audio-documentario, che, proprio nel momento del distanziamento e delle piazze vuote, racconterà spirito di gruppo e moltitudini, imprese impossibili e obiettivi comuni. Oggi quella mostra di Milano, chiusa nei primi giorni della pandemia, suona come un saluto, un arrivederci alle folle festanti che si intendevano evocare”.

I suoni, i rumori, le musiche della Festa dei Ceri si mescoleranno alla testimonianza emozionata dei protagonisti: saranno le voci di Marco Pannacci e del figlio Giulio, ceraioli eugubini trasferiti a Milano, a raccontare insieme all’autrice del programma, questa sera, la Festa dei Ceri. Il programma resterà disponibile su Rai Play Radio, e il file della trasmissione sarà sempre scaricabile, ascoltabile e divulgabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *